RINNOVATO ACCORDO TRA GUARDIA DI FINANZA E GSE a contrasto delle Irregolarità nella spesa Pubblica

RINNOVATO ACCORDO TRA GUARDIA DI FINANZA E GSE a contrasto delle Irregolarità nella spesa Pubblica

Il 23/03/2018 il GSE ha pubblicato una News nella quale annuncia il rinnovo del suo accordo con la Guardia di Finanza. Di seguito la News completa

GSE News_Siglato Protocollo d’Intesa per la condivisione dei dati anche attraverso una nuova piattaforma informativa messa a disposizione del Corpo

Roma, 23 marzo 2018. Assicurare un’azione di prevenzione e controllo mirata nel settore degli incentivi pubblici per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e l’efficienza energetica. È questa la finalità del Protocollo d’Intesa sottoscritto oggi dal Comandante Generale della Guardia di Finanza, Generale Giorgio Toschie dal Presidente del Gestore dei Servizi Energetici, Francesco Sperandini. L’accordo costituisce un ulteriore passo in avanti nella sinergia, avviata nel 2014, tra le Fiamme Gialle e il GSE a tutela della spesa pubblica e per il corretto impiego delle risorse.

Con il Protocollo, il GSE si impegna a mettere a disposizione della Guardia di Finanza dati, notizie ed informazioni sui beneficiari degli incentivi e sui relativi interventi, garantendo, anche attraverso una nuova piattaforma informativa, l’accesso diretto ai data-base nella disponibilità del Gestore.

Con questo accordo con la GDF, il GSE rafforza l’operazione di trasparenza avviata tre anni fa, al fine di garantire a tutti i cittadini la più corretta allocazione delle risorse pubbliche destinate alla promozione dello sviluppo sostenibile del Paese, e contribuire a prevenire e reprimere eventuali contesti di illegalità”ha detto il Presidente del GSE Sperandini, ringraziando il Generale Giorgio Toschi e annunciando l’avvio della “nuova piattaforma di knowledge sharing messa a completa disposizione della Guardia di Finanza“.

Quanto sopra riportato non fa che rafforzare la necessità di tutela di tutti coloro che hanno investito nel settore Fotovoltaico.

Azioni atte a verificare la corretta erogazione di Incentivi da parte dello Stato sono naturalmente necessarie per evitare frodi e irregolarità, ma come detto più volte va fatta un attenta analisi per evitare che ne subiscano le conseguenze anche coloro che, in buona fede, hanno commesso degli errori formali in fase di richiesta dell’incentivo.

Per questo rimandiamo all’articolo “COME STARE TRANQUILLI PRIMA DEL CONTROLLO GSE – LA SOLUZIONE DELLA MC ENERGY”

controlli gse

Richiedi maggiori informazioni

Hidden
Name(Obbligatorio)
Dichiaro di aver letto e accetto la normativa sulla PRIVACY(Obbligatorio)
Acconsento al trattamento dei miei dati al fine di ricevere newsletter.
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.