NUOVI INCENTIVI Fer 1- COME FUNZIONANO?

28 Agosto 2019

NUOVI INCENTIVI Fer 1- COME FUNZIONANO?

RITORNO DEL FOTOVOLTAICO TRA LE FONTI INCENTIVATE

Vediamo di chiarire alcuni punti del nuovo Decreto e approfondiamo cosa prevede, al fine di rendere più chiara e comprensibile la normativa.
Un attesa che è durata oltre 20 mesi ma ad agosto il nuovo decreto “Fer 1” è finalmente arrivato in Gazzetta. Si tratta del DM 4 luglio 2019 entrato in vigore lo scorso 10 agosto.

COSA PREVEDE IL DECRETO?

I nuovi incentivi riguardano solo gli impianti fotovoltaici di nuova costruzione e di potenza superiore a 20 kW. E’ previsto un premio aggiuntivo per i sistemi FV in sostituzione di amianto e una maggiorazione per l’autoconsumo.

Non sono ammessi impianti a terra su aree agricole.

Gli impianti sotto a 1 MW di potenza (ma sempre > 20 kW) accedono all’incentivo tramite i registri; quelli > 1 MW invece tramite aste al ribasso.

Il decreto divide le tecnologie in vari gruppi: il FV è nel gruppo A, assieme all’eolico a terra, con cui gareggerà in aste e registri.

C’è poi un gruppo A-2, per il FV in sostituzione di coperture su cui è operata la completa rimozione dell’eternit o dell’amianto (e nei quali la superficie dei moduli non può essere superiore a quella della copertura rimossa).

Quali sono le tariffe incentivanti?

Sono previste due tipologie di incentivi (artt. 7.6 e 7.7), entrambe erogate per 20 anni: una Tariffa incentivante omnicomprensiva (To) o un Incentivo (I), calcolato come differenza tra un valore fissato e il prezzo zonale orario dell’energia (riferito alla zona in cui è immessa in rete l’energia elettrica prodotta dall’impianto).

Gli impianti di potenza inferiore o uguale a 250 kW possono optare per l’una o per l’altra tipologia, con la facoltà di passare da un sistema all’altro non più di due volte durante l’intero periodo di incentivazione. Per quelli > 250 kW è previsto esclusivamente il riconoscimento dell’Incentivo.

Il valore riconosciuto all’energia incentivata, nel caso di Tariffa omnicomprensiva, o il valore sulla base del quale ricavare l’Incentivo per differenza con il prezzo zonale orario dell’energia, riferito alla zona in cui la stessa è immessa in rete, è individuato attraverso la definizione della Tariffa di riferimento, della Tariffa offerta e della Tariffa spettante (art.7).

La Tariffa offerta è calcolata applicando alla Tariffa di riferimento le eventuali riduzioni percentuali offerte.

Sono previsti dei Premi?

Sono inoltre previsti due premi, eventualmente cumulabili tra loro, pari a: 12 €/MWh, da riconoscere all’energia prodotta, per gli impianti realizzati in sostituzione dell’amianto (art.7.10) e 10 €/MWh, da riconoscere all’energia prodotta e autoconsumata, a condizione che la stessa superi il 40% dell’energia prodotta netta, per gli impianti di potenza inferiore a 100 kW realizzati su edifici (art.7.12).

Come partecipare ai bandi?

Sia per i registri che per le aste, ci sono dei criteri di priorità che permettono di avanzare in graduatoria, oltre alla percentuale di riduzione della tariffa rispetto alla tariffa di riferimento (non superiore al 30% per i registi e non superiore al 70% e non inferiore al 2% per le aste , dove da priorità anche il rating di legalità).

Hanno infatti la precedenza, per il gruppo A, impianti realizzati su discariche, cave esaurite etc, mentre il per il gruppo A2 riferito alle installazioni con bonifica da amianto hanno priorità gli impianti realizzati, nell’ordine, su scuole, ospedali, edifici pubblici.

Queste le date dei bandi e i contingenti per i registri:

E per le aste:

Per partecipare a registri/aste occorre procedere per via telematica sul portale Gse caricando una serie di documenti: i) Titoli autorizzativi alla costruzione ed esercizio impiantistico; ii) Soluzione di connessione (TICA) accettata definitivamente; iii) Per fotovoltaico con moduli collocati a terra (si veda il documento Gse in basso).

Gli impianti risultati in posizione utile nelle graduatorie dei Registri o delle Aste accedono agli incentivi previa presentazione dell’apposita richiesta, trasmessa esclusivamente secondo le modalità specificate nel Regolamento Operativo per l’accesso agli incentivi.

Dove trovare supporto?

Il servizio NUOVI IMPIANTI ti supporta passo passo.

Decreto FER

Come anticipato, sarà a breve disponibile un nuovo servizio che ha la finalità di supportare gli operatori del settore nella realizzazione di nuovi impianti fin dalle primissime fasi, ovvero dall’ISCRIZIONE AL REGISTRO.

VANTAGGI:

  • ARCHIVIO UNICO E AGGIORNATO DI TUTTA LA DOCUMENTAZIONE
  • GUIDA DETTAGLIATA RELATIVA AGLI STEP DA SEGUIRE
  • GUIDA SULLA DOCUMENTAZIONE DA GENERARE
  • NEWS
  • SUPPORTO DI TECNICI SPECIALIZZATI

Una serie di attività ti guideranno per facilitare il tuo lavoro e supportarti nel migliore dei modi.

Chiedi subito maggiori informazioni in merito al Servizio o specifiche sul Decreto:

[Form id=”5″]

Richiedi maggiori informazioni

Hidden
Name(Obbligatorio)
Dichiaro di aver letto e accetto la normativa sulla PRIVACY(Obbligatorio)
Acconsento al trattamento dei miei dati al fine di ricevere newsletter.
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.