GSE: Liquidazione delle eccedenze per gli SSP

24 Gennaio 2017

GSE: Liquidazione delle eccedenze per gli SSP

La liquidazione delle eccedenze può riguardare tutti gli impianti allacciati in regime di scambio sul posto, se il valore dell’energia immessa in rete è maggiore del valore dell’energia prelevata dalla rete si hanno le eccedenze. L’eccedenza non è altro che un credito, è espressa in euro e rappresenta la differenza tra i due valori (Energia immessa e prelevata) calcolata a fine anno.

Per tale credito potrà essere richiesta la liquidazione tramite la sezione dedicata del portale del GSE entro il 31 Gennaio dell’anno successivo.

Se, a fine anno, si è immesso in rete 1.700 kwh e ne sono stati prelevati 1.200, la differenza, di 500 kwh, è la “eccedenza dello scambio sul posto”.

PROCEDURA PER RICHIEDERE LA LIQUIDAZIONE:

Di seguito un semplice Video-tutorial vi guiderà passo passo per svolgere tutta la pratica:

 

Per richiedere la liquidazione di eventuale eccedenze è necessario dunque accedere all’area riservata nel sito del GSE e accedere alla sezione SSP; è necessario poi posizionarsi con il cursore del mouse sopra la voce “Gestione convenzioni” e selezionare la voce “Convenzioni esistenti” del menù a tendina.

Nella schermata successiva , per accedere al form di richiesta liquidazione,cliccare sul bottone relativo  a “Liquidazione eccedenze”.                                                                                                                                                              N.B. il sito del GSE tenterà di aprire un popup. Nel caso le impostazioni del vostro browser lo impedissero selezionare l’opzione per abilitare il sito del GSE ad aprire popup.

Successivamente, nella schermata “Trattamento Eccedenze per Convenzione n°…” , bisognerà selezionare “SI” e salvare la scelta fatta.

Per essere sicuri che ogni anno eventuali eccedenze vengano liquidate al produttore, le operazioni sopra indicate dovranno essere ripetute ogni anno, entro il mese di Gennaio.

Esempio.

Se il prezzo dell’energia è di 0,10 €/kwh e nell’anno si sono avuti 4.000 kwh di energia immessa in rete e 3.000 kwh di energia prelevata dalla rete, il valore economico di immissioni e prelievi è:

  • 400 euro per l’energia immessa in rete (cioè: 4.000 x 0,10 €)
  • 300 euro per l’energia prelevata dalla rete (cioè: 3.000 x 0,10 €)

In questo caso le immissioni, ed il loro valore economico, sono state nell’anno maggiori dei prelievi. Si ha dunque un’eccedenza che è pari alla differenza tra i due importi.
In questo caso l’eccedenza è di 100 euro.

Attenzione: per questa attività non siamo interessati alla quantità di energia, cioè di Kwh/anno, ma l’attenzione è rivolta si valori economici.

Se NON richiedi l’accredito delle eccedenze 2016:

Qualora l’utente dello Scambio Sul Posto abbia optato per la gestione a credito delle eccedenze, essa viene riportata a credito per gli anni solari successivi a quello a cui è riferita. Per tale credito può essere richiesta la liquidazione negli anni successivi, ma potenzialmente se tale liquidazione non venisse mai richiesta non avverrà alcun accredito di tale importo verso il Titolare dell’impianto.

<< Scarica qui la guida completa con la procedura guidata per la dichiarazione delle eccedenze >>

Richiedi maggiori informazioni

Hidden
Name(Obbligatorio)
Dichiaro di aver letto e accetto la normativa sulla PRIVACY(Obbligatorio)
Acconsento al trattamento dei miei dati al fine di ricevere newsletter.
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.