Riduzione della sanzione, per chi e come? MC Energy vi spiega la procedura!

Riduzione della sanzione, per chi e come? MC Energy vi spiega la procedura!

Ci riallacciamo all’articolo pubblicato qualche settimana fa “CERTIFICAZIONI IRREGOLARI, SI APRE L’IPOTESI DI RIDUZIONE DELLA SANZIONE” il cui punto fondamentale era che si apre una speranza per le irregolarità riscontrate in questo ambito, ovvero  la conseguenza potrebbe non essere più la totale decadenza dell’incentivo ma ridursi alla decurtazione parziale dello stesso.

Per vederle applicate, i soggetti responsabili degli impianti interessati devono presentare istanza di parte al GSE.

E’ possibile accedere alla riduzione della sanzioni su istanza del soggetto interessato, che però deve avere preventivamente intrapreso alcune azioni nei confronti del produttore dei pannelli.

Riportiamo di seguito la News pubblicata dal GSE relativamente alla  presentazione delle istanze per impianti fotovoltaici con moduli non certificati o con certificazioni non conformi.

Secondo quanto previsto dall’art. 57-quater della Legge 21 giugno 2017, n. 96, recante disposizioni relative alla salvaguardia della produzione di energia da impianti fotovoltaici con moduli non certificati o con certificazioni non rispondenti alla normativa di riferimento, il GSE comunica quanto segue.

Come previsto dal comma 4-bis, il Soggetto Responsabile beneficiario degli incentivi in Conto Energia, titolare di un impianto fotovoltaico con potenza nominale superiore a 3 kW per il quale il GSE, a seguito di verifiche o controlli, ha rilevato l’installazione di moduli non certificati o con certificazioni non conformi alla normativa di riferimento e per tale motivo ha disposto la decadenza dal diritto di accesso alle tariffe incentivanti, può presentare al GSE un’istanza finalizzata al riconoscimento della tariffa incentivante base decurtata del 20%.

Come previsto dal comma 4-ter, per gli impianti fotovoltaici beneficiari degli incentivi in Conto Energia che non sono stati oggetto di un procedimento di verifica o controllo, per i quali il Soggetto Responsabile dichiari al GSE che presso il proprio impianto  sono installati dei moduli non certificati o con certificazioni non rispondenti alla normativa di riferimento, è possibile presentare al GSE un’istanza finalizzata al riconoscimento della tariffa incentivante base decurtata del 10%.

L’istanza deve essere inviata sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (art. 47 del DPR n. 445/2000)

In entrambi i casi, il Soggetto Responsabile deve comprovare:

  • di aver intrapreso le azioni consentite dalla Legge nei confronti dei soggetti responsabili della non conformità dei moduli
  • la sostanziale ed effettiva rispondenza dei moduli installati ai requisiti tecnici e la loro perfetta funzionalità e sicurezza

Il GSE, a seguito del ricevimento della suddetta istanza, avvia un procedimento amministrativo ex Legge 241/90 finalizzato al riconoscimento della tariffa incentivante base decurtata così come da richiesta dal Soggetto Responsabile.

Si precisa, infine, che per gli impianti fotovoltaici ricompresi nelle fattispecie contemplate dai commi 4-bis e 4-ter non possono essere applicate le maggiorazioni previste dall’articolo 14, comma 1, lettera d), del DM 5 maggio 2011 e all’articolo 5, comma 2, lettera a), del DM 5 luglio 2012.

MC Energy è disponibile a darti il supporto necessario e a rispondere a eventuali dubbi o necessità.

RICHIEDI SUBITO MAGGIORI INFORMAZIONI

[wd_contact_form id=”5″]

Richiedi maggiori informazioni

Hidden
Name(Obbligatorio)
Dichiaro di aver letto e accetto la normativa sulla PRIVACY(Obbligatorio)
Acconsento al trattamento dei miei dati al fine di ricevere newsletter.
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.