Tutela il tuo incentivo oltre il Controllo GSE

FotovoltaicoTutela il tuo incentivo oltre il Controllo GSE

Tutela il tuo incentivo oltre il Controllo GSE

Come tutelarsi e prevenire le sanzioni di un controllo GSE

Chiunque sia in possesso di un impianto fotovoltaico incentivato deve essere sicuro che tutto sia in regola, per non incorrere in sanzioni. Infatti, a seguito di un controllo del Gestore Servizi Energetici (GSE) effettuato su un impianto fotovoltaico, la presenza di irregolarità può comportare azioni sanzionatorie, fino alla totale sospensione degli incentivi concessi e del loro rimborso.

Questo è significativo soprattutto alla luce dell’attuale scenario italiano caratterizzato per una parte dall’intensificarsi delle verifiche da parte del GSE (D.M 31/01/2014) e per un’altra dal riscontro di un numero elevato di impianti irregolari. Basti pensare che più della metà dei controlli eseguiti (54,7%) hanno rilevato violazioni.

Tra le cause principali di tale situazione vi è la mancata consapevolezza, da parte dei proprietari, circa lo stato del proprio impianto fotovoltaico, sia dal punto d vista tecnico ma soprattutto documentale.

Troppo spesso, infatti, il titolare di un impianto fotovoltaico non è in possesso di tutta la documentazione necessaria e attestante la regolarità (iter autorizzativo, atti notarili, contratti, ecc.). A questo si deve aggiungere la difficoltà, nella maggioranza dei casi, di poter reperire la documentazione in un secondo momento.

Le motivazioni a riguardo sono:

  • Gestione non univoca dell’impianto ma ad opera di diverse società/professionisti
  • Chiusura o fallimento dell’azienda di riferimento.

Per evitare, dunque, problemi e mettere a rischio così il tuo investimento, è necessario muoversi in anticipo, farsi trovare preparati al controllo GSE, in maniera da limitare o meglio prevenire le conseguenze.

 

Le conseguenze di un impianto fotovoltaico irregolare

La principale conseguenza che si può verificare a seguito di un impianto fotovoltaico non a norma è di tipo economico. Di fatto il GSE, in base all’entità dell’inadempienza riscontrata, può:

  • Sospendere o annullare completamente l’incentivo concesso richiedendone il rimborso;
  • Modificare la tariffa incentivante e predisporre il recupero delle somme percepite indebitamente;
  • Ridefinire la potenza incentivata.

Le azioni preventive da attuare

La prima cosa da considerare è che intervenire dopo aver ricevuto una sanzione da parte del GSE, rende le cose decisamente più complicate. Facendo riferimento ai dati ufficiali dello stesso GSE, infatti, sola una causa su 5 vede la vittoria da parte dei proprietari di impianti fotovoltaici sanzionati.

L’alternativa da attuare a posteriori comunque esiste e prevede il ricorso al TAR, realizzabile, però, solo dopo una verifica approfondita della documentazione. In questo modo è possibile comprendere le motivazioni del GSE alla base della sanzione e motivarne così la non proporzionalità.

In ogni caso, la principale azione consigliata, al possessore di un impianto fotovoltaico, è quella di verificare in anticipo la documentazione. Inoltre è bene analizzare il quadro normativo di riferimento e, in caso di dubbi, approfondire la propria situazione con gli enti competenti.

Fotovoltaico DOC: il software innovativo per la verifica documentale

Per attuare la verifica corretta e completa di un impianto fotovoltaico, prima del controllo GSE,  MC Energy offre ai suoi clienti un servizio di controllo documentale guidato.

Si tratta del software Fotovoltaico DOC, sviluppato dalla stessa MC Energy, che consente un’analisi dettagliata e incrociata di tutti i documenti in possesso del proprietario di un impianto fotovoltaico. Con questo sistema è possibile verificare in maniera standardizzata la permanenza o meno dei requisiti richiesti per poter usufruire egli incentivi.

In particolare, il controllo mediante il software DOC permette di:

  1. Individuare nel dettaglio il quadro normativo-amministrativo, la documentazione, i controlli ed eventuali inadempienze;
  2. Riorganizzare la documentazione, selezionando quella necessaria da presentare durante un controllo GSE;
  3. Controllo e miglioramento dell’intero processo di verifica (quadro normativo, documentazione, operatori coinvolti).

In base alle diverse esigenze del cliente, il software svolge la sua analisi su vari livelli. Inoltre il servizio include anche un sopralluogo presso l’impianto con verifica tecnica. Tale azione serve a valutare la presenza o meno di criticità dell’impianto e ad accertare che la documentazione tecnica corrisponda a quanto installato sull’impianto.

Una volta conclusa la verifica, il cliente riceve la relazione finale contenente i documenti necessari per il controllo GSE e le segnalazioni di eventuali irregolarità nonché di documenti mancanti.

Quali sono i vantaggi del Fotovoltaico DOC?

Fotovoltaico DOC è decisamente un servizio inedito e innovativo per effettuare la verifica documentale di un impianto fotovoltaico. Il processo di controllo è guidato e standardizzato, eliminando la possibilità di errori nell’analisi. Inoltre, trattandosi di un archivio digitale, il cliente ha sempre a disposizione la sua documentazione, pronta per i controlli da parte del GSE ed evitando di smarrirla nel corso del tempo.

Fotovoltaico DOC garantisce una verifica personalizzata, in quanto il software è regolato sulla base delle esigenze del cliente. Quest’ultime sono analizzate e approfondite in modo preliminare, mediante incontri, così da conoscere nel dettaglio la situazione di partenza e decidere le attività da svolgere e i controlli necessari.

Fotovoltaico DOC è la soluzione pratica e concreta per non farsi cogliere impreparati, tutelando così te e il tuo investimento.

Richiedi subito maggiori informazioni e un preventivo gratuito