IL DL Crisi: importanti novità riguardo alle sanzioni dei Controlli GSE

FotovoltaicoIL DL Crisi: importanti novità riguardo alle sanzioni dei Controlli GSE

IL DL Crisi: importanti novità riguardo alle sanzioni dei Controlli GSE

Tra gli emendamenti al Decreto-Legge  n. 101 del 03 Settembre 2019 (cosiddetto DL Crisi), ce n'è uno che riguarda la riduzione delle sanzioni del GSE.

Buone notizie per i proprietari di impianti fotovoltaici.

Già all'inizio dell'anno tra gli emendamenti al Decreto Semplificazioni si era aperto uno spiraglio di speranza per la riduzione delle sanzioni in seguito ai controlli del GSE. Purtroppo però era giunto lo stop da parte del Senato e l'emendamento (tra gli altri) non era stato ritenuto coerente con il provvedimento in discussione.

Emendamento al DL Crisi

La questione è di nuovo stata portata alla luce e infatti è particolarmente importante il testo sulle sanzioni del GSE. La percentuale di decurtazione dell'incentivo passerebbe da una misura compresa fra il 20 e l'80% ad una misura compresa fra il 10 e il 50%, in ragione dell'entità della violazione.

Un'altra importante modifica riguarda le violazioni spontaneamente denunciate dal soggetto responsabile al di fuori di un procedimento di verifica e controllo: se prima le decurtazioni venivano ulteriormente ridotte di un terzo, con l'emendamento in discussione le decurtazioni sono ridotte alla metà.

Come già discusso con gli emendamenti al Decreto Semplificazioni, un’altra importante novità riguarderebbe il taglio dell’incentivo GSE per i moduli non certificati, sia per impianti grandi che per impianti piccoli. Con questo emendamento al DL Crisi, il taglio dell’incentivo GSE per i moduli non certificati si ridurrebbe al 10%.

La questione più rilevante riguarderebbe sicuramente l’applicabilità di quanto in oggetto anche per gli operatori i cui impianti siano già stati oggetto di provvedimenti di decadenza o di taglio dell’incentivo GSE, quindi anche ai casi con procedimenti amministrativi ancora in corso (escludendo gli eventuali procedimenti penali in corso o conclusi con sentenza di condanna).

L'IMPORTANZA DI UNA VERIFICA DELLA DOCUMENTAZIONE

In ottica di quanto detto sopra diventa sempre più necessario fare una verifica preventiva, per avere piena consapevolezza della situazione del proprio Impianto Fotovoltaico; al fine di attuare tutte le attività necessarie per accedere alla decurtazione più bassa dell'incentivo.

Il taglio dell'incentivo GSE viene inoltre dimezzato nel caso in cui l'operatore denunci spontaneamente la violazione al GSE al di fuori di un procedimento di verifica e controllo.

Si parla infatti di denuncia spontanea delle violazioni per poter accedere ad un taglio dimezzato dell'incentivo, una grande opportunità per molti soggetti che hanno investito nel fotovoltaico che però può essere colta solo a seguito di un attenta analisi della documentazione.

RICHIEDI SUBITO MAGGIORI INFORMAZIONI: info@mcenergy.it

Vale sicuramente la pena investire in un'analisi preventiva che, se si conclude con esito positivo conferma il diritto all'incentivo, in caso contrario da l'opportunità di avviare azioni correttive a tutela dell'investimento fatto e dell'incentivo stesso.