Decreto Bollette 2023: Credito d’imposta bollette esteso al 2° trimestre

Credito BolletteDecreto Bollette 2023: Credito d’imposta bollette esteso al 2° trimestre

Decreto Bollette 2023: Credito d’imposta bollette esteso al 2° trimestre

Il Decreto Legge 30 marzo 2023 n. 34 – Decreto Bollette 2023 -, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 76 del 30 marzo 2023, ha esteso i crediti di imposta a fronte dei costi sostenuti dalle aziende per l’acquisto di energia elettrica e gas naturale anche al secondo trimestre del 2023.

A QUANTO AMMONTA LA % DEL CREDITO D’IMPOSTA?

La misura dei crediti d’imposta è stata ridimensionata scendendo al 10% per l’energia elettrica e al 20% per gli acquisti di gas naturale.

Anche per i crediti relativi al secondo trimestre 2023 il termine ultimo per l’utilizzo in compensazione è il 31 dicembre 2023.

Come recuperare il credito d'imposta che ti spetta?

Le imprese potranno continuare a beneficiare fino al 30 giugno 2023 (la scadenza era fissata al 31 marzo) dei crediti d’imposta energia e gas.

La proroga vale se nel I trimestre del 2023 le imprese hanno registrato un incremento del prezzo delle bollette di luce e gas superiore al 30% del corrispondente prezzo medio riferito al medesimo trimestre del 2019.

  • Alle imprese dotate di contatori di energia elettrica di potenza disponibile pari o superiore a 4,5 kW, diverse dalle imprese a forte consumo di energia elettrica è riconosciuto un contributo straordinario come credito d’imposta in misura pari al 10% della spesa sostenuta per la componente energetica acquistata ed effettivamente utilizzata nel II trimestre dell’anno 2023, comprovato mediante le relative fatture d’acquisto.
  • Alle imprese a forte consumo di gas naturale è riconosciuto, il bonus è riconosciuto a parziale compensazione dei maggiori oneri sostenuti per l’acquisto del gas naturale, un contributo straordinario come credito d’imposta in misura pari al 20% della spesa sostenuta per l’acquisto del medesimo gas, consumato nel II trimestre solare dell’anno 2023, per usi energetici diversi dagli usi termoelettrici gas naturale;
  • Alle imprese diverse da quelle a forte consumo di gas naturale il bonus è riconosciuto a parziale compensazione dei maggiori oneri sostenuti per l’acquisto del gas naturale, un contributo straordinario come credito d’imposta in misura pari al 20% della spesa sostenuta per l’acquisto del medesimo gas, consumato nel II trimestre solare dell’anno 2023, per usi energetici diversi dagli usi termoelettrici.

Vuoi sapere quanti soldi puoi recuperare?
Ora puoi farlo grazie al Simulatore Gratuito che ti permette attraverso  il valore della bolletta di Febbraio 2023 di avere una stima significativa del credito d’imposta che ti spetta.

crediti d’imposta dei quali le imprese possono beneficiare hanno le seguenti caratteristiche:- sono utilizzabili esclusivamente in compensazione entro la data del 31 dicembre 2023;- non concorrono alla formazione del reddito d’impresa né della base imponibile dell’imposta regionale sulle attività produttive (IRAP);- sono cumulabili con altre agevolazioni che abbiano ad oggetto gli stessi costi, a condizione che tale cumulo non porti al superamento del costo sostenuto;- sono cedibili dalle imprese beneficiarie, solo per intero, in favore anche di istituti di credito e altri intermediari finanziari.

 

Ti basterà avere sotto mano il costo di una sola Bolletta per calcolare la Stima Gratuitamente

Sei un commercialista o un consulente Aziendale?

Sei alla ricerca del servizio per il calcolo del credito d’Imposta che ti permetta di supportare al meglio i tuoi clienti?

Abbiamo messo a disposizione le nostre competenze tecniche per permettere a te e ai tuoi clienti di ottenere il credito d’imposta Bollette spettante.

Chiamaci al (+39) 0731619257 

o compila il Form per essere ricontattato